Strategia di opzioni: covered call e put

La vendita (nota anche come "scrittura") di opzioni covered call (in italiano, opzioni call coperte) è una strategia di opzioni molto diffusa per generare un reddito aggiuntivo da un portafoglio azionario. La vendita di un'opzione put coperta consente di coprire il rischio di una posizione corta. Quali sono i rischi di queste strategie di opzione e a cosa bisogna prestare attenzione? Ne parliamo in questo articolo.

Che cos'è una covered call?

La vendita di opzioni call su azioni di tua proprietà è chiamata "scrittura coperta". Si guadagna se il prezzo dell'attività sottostante alla data di scadenza è inferiore al prezzo di esercizio. L'opzione scade senza valore, quindi il prodotto viene registrato fuori dal conto senza alcun valore residuo e il premio precedentemente ricevuto viene realizzato come profitto.

La strategia covered call è una strategia di opzioni relativamente sicura, perché la perdita è limitata al massimo al prezzo pagato per le azioni. Tuttavia, ciò è compensato da un rendimento relativamente basso. Questa strategia è particolarmente interessante per aumentare il reddito di un portafoglio d'investimento, oltre ai pagamenti regolari di dividen.

Esempio di covered call

Supponiamo di possedere 100 azioni di XYZ, quotate al prezzo corrente di 45 €. Si scrive quindi una call XYZ con prezzo d'esercizio di 50 € e un premio di 1,50 €. Se l'azione XYZ non raggiunge il prezzo di esercizio di 50 €, avrai guadagnato 100*1,50 € = 150 €.

Se la call scade, è possibile scriverne una nuova. In questo modo, puoi scrivere nuove call sulle tue azioni XYZ ogni trimestre e generare un rendimento aggiuntivo. Gli investitori attivi possono anche scegliere scadenze più brevi e ripetere questa operazione mensilmente. Ciò richiede più tempo, ma offre anche maggiori opportunità di rendimento.

Scrivendo covered call, quindi, si crea un reddito aggiuntivo dalle proprie azioni. Questo perché si riceve il premio per il quale si scrive la call, oltre a eventuali dividendi o guadagni di prezzo. D'altro canto, si corre il rischio di dover vendere le proprie azioni al prezzo di esercizio.

La strategia delle covered call è interessante in un mercato neutrale o in leggero rialzo. Se le azioni XYZ superano i 50 € prima della scadenza, dovrai consegnare le azioni per 50 € se sei stato designato. Nel migliore dei casi, il prezzo sale a 50 €. In questo modo si otterranno profitti (cartacei) sia sulle azioni che sulla call scritta. Puoi scegliere di vendere per realizzare guadagni di prezzo, ma puoi anche scegliere di chiudere l'opzione con un premio più alto (ad esempio, 2 €) rispetto a quello ricevuto inizialmente. Poi, si potrà vendere una nuova call XYZ con una scadenza più lunga. Ad esempio, con un prezzo d'esercizio di 60 € e un premio di 1,50 €. Questo fenomeno è noto anche come "switch".

Che cos'è una covered put?

Una strategia di covered put consente agli investitori di capitalizzare un calo dei prezzi. La strategia combina una posizione corta con la vendita di un’opzione put sullo stesso titolo. Il premio dell'opzione ricevuto funge da cuscinetto per il rischio della posizione corta e fornisce un reddito immediato. Questa strategia viene solitamente attuata solo da investitori esperti. Si consiglia pertanto di investire solo in prodotti d'investimento adatti al proprio livello di conoscenza ed esperienza.

Quando utilizzare una covered call o una covered put?

Uno dei motivi principali per vendere covered call, come già detto, è quello di generare un reddito aggiuntivo. Ma la strategia è adatta anche alla vendita delle azioni sottostanti nel tempo. Questo perché il venditore della call si impegna a vendere le azioni sottostanti a un determinato prezzo. Supponiamo di acquistare 100 azioni di XYZ in agosto al prezzo di 45 €. A novembre, il prezzo è salito a 48 €. Vedi poco potenziale di rialzo e sei disposto a incassare i tuoi profitti intorno a questi livelli di prezzo. Poi, si vende una call XYZ di dicembre con prezzo d'esercizio di 50 € per 3 €. Se il prezzo alla scadenza è di 50 € o superiore, dovresti vendere le azioni a 50 € per azione. Il guadagno di prezzo è quindi di 5 € per azione (50 € meno 45 €). A ciò si aggiunge il premio incassato di 3 €, per un profitto totale di 8 € per azione (800 € in totale). Se il prezzo dell'azione rimane al di sotto di 50 €, 3 € del profitto non realizzato sono garantiti dal premio dell'opzione.

Una covered put è la versione breve di una covered call. Se hai aspettative negative su un titolo, puoi combinare una short put con una posizione corta nel titolo in questione. Ottieni quindi un reddito immediato sotto forma di premio di opzione ricevuto. Inoltre, poni un limite al potenziale di rialzo della posizione corta. Se il prezzo scende al di sotto del prezzo d'esercizio, devi prendere il sottostante e la posizione corta in azioni viene chiusa. In qualità di venditore dell'opzione put, ti stai impegnando ad acquistare i titoli sottostanti a un determinato prezzo.

Azioni Opzioni Rendita massima Quando Perdita massima Quando
Covered call Long (lunga) Opzione call scritta Premio + prezzo di esercizio – PMC** Scadenza al di sopra del prezzo di esercizio Prezzo – PMC + premio Il prezzo è 0
Naked call No posizione Opzione call scritta Premio Scadenza al di sotto del prezzo di esercizio Prezzo – PMC – premio (infinito) Scadenza al di sopra del prezzo di esercizio
Covered put Short (corta) Opzione put scritta Premio + PMC (short) – prezzo di esercizio Scadenza al di sotto del prezzo di esercizio Prezzo – PMC – premio (infinito) Scadenza al di sopra del prezzo di esercizio
Naked put No posizione Opzione put scritta Premio Scadenza al di sopra del prezzo di esercizio Prezzo di esercizio – premio – prezzi Il prezzo è 0 + designazione

*Alla designazione

**PMC = prezzo medio di carico

***La tabella precedente presuppone che le opzioni ITM (in the money) vengano esercitate e che le opzioni OTM (out of money) scadano senza valore.

Esempio di covered put

Supponiamo di essere andati allo scoperto con 100 azioni di ABC a un prezzo di 50 €. Allo stesso tempo, si vende un’opzione put con prezzo d'esercizio di 45 € a 3,00 €. La perdita massima è teoricamente illimitata. Se il prezzo sale a 60 €, si perdono 10 € sulla posizione corta, ma grazie al premio dell'opzione ricevuto, la perdita totale è limitata a 7,00 €.

Il profitto massimo su questa posizione è la differenza tra il prezzo di esercizio dell'opzione e il prezzo a cui l'investitore è andato allo scoperto, più il premio ricevuto. Se il prezzo di ABC scende a 45 € o meno, sarai obbligato ad acquistare le azioni a 45 €. La posizione corta rende quindi 5 € (50 € meno 45 €). Insieme al premio dell'opzione ricevuto di 3,00 €, il profitto totale è di 8,00 € (800 € in totale).

Il punto di pareggio in questo caso è di 53 €. Se il prezzo delle azioni ABC sale a 53 €, la perdita sulla posizione corta di 3 € sarà esattamente compensata dal premio di 3 € ricevuto.

I rischi delle covered call e covered put

Se l'azione XYZ sale bruscamente in borsa, sei fregato da una covered call. Questo perché il rendimento massimo è limitato alla vendita delle azioni sottostanti al prezzo di esercizio + il premio ricevuto. Quindi, se il prezzo di XYZ raddoppia a 90 €, dovrai comunque consegnare a 50 €. La scrittura di opzioni call pone quindi un limite al potenziale di profitto. Anche un forte calo del prezzo delle azioni è sfavorevole. Dopo tutto, il premio dell'opzione di 1,50 € che hai ottenuto è irrisorio se il prezzo delle tue azioni scende a 20 €, ad esempio.

Quando non si possiedono effettivamente le azioni su cui si scrive la call, si parla di vendita ‘’naked’’ di call. Questa cosiddetta ‘’naked call’’ è molto rischiosa. È simile alla vendita allo scoperto e porta potenzialmente a perdite illimitate se il prezzo dell'attività sottostante continua a salire. Il venditore di un'opzione call assume l'obbligo di consegnare l'attività sottostante per un determinato importo e la designazione di tale obbligo si traduce in una posizione corta. La perdita potenziale delle naked call è teoricamente infinita, mentre il profitto è limitato al premio dell'opzione ricevuto. Questo metodo di vendita è quindi adatto solo ai trader di opzioni esperti.

Con una covered put, la perdita massima è teoricamente illimitata. Se il prezzo dell'attività sottostante continua a salire, la perdita sulla posizione corta è infinita. In questo caso, il premio ricevuto sulla put scritta offre solo una piccola compensazione.

Le informazioni contenute in questo articolo non sono scritte a scopo di consulenza, né hanno lo scopo di raccomandare investimenti. Investire comporta dei rischi. Potresti perdere il (parte del) tuo investimento. Ti consigliamo di investire solo in strumenti finanziari che corrispondono alle tue conoscenze ed esperienze.

Fonti: fool.com, Investopedia

backtotop

Il tuo viaggio di investimento inizia qui

Apri un conto gratuito e unisciti a oltre 2 milioni di investitori sulla nostra piattaforma facile da usare.

Inizia a investire

Nota:
Investire comporta rischi. Puoi perdere una parte o tutto l'ammontare del tuo deposito. Ti consigliamo di investire solamente in prodotti finanziari che si adattano alle tue conoscenze ed esperienza.

Vogliamo fare in modo che le persone diventino i migliori investitori possibili. Offrendo un universo di possibilità e scelte sulla nostra piattaforma facile da usare, eliminiamo le barriere per rendere gli investimenti accessibili a tutti: principianti o esperti. Puoi accedere a un'ampia gamma di prodotti su più di 50 borse mondiali, per avere la libertà di investire nel modo che preferisci. Nel nostro mondo, si ottiene anche un ottimo rapporto qualità-prezzo. Per questo, senza compromettere di un millimetro la qualità, la sicurezza e la gamma dei nostri servizi di investimento, offriamo commissioni incredibilmente basse. Dare priorità alle tue esigenze ci ha permesso di diventare il principale broker online europeo. I nostri 2 milioni di clienti e gli oltre 90 premi internazionali sono la prova del nostro successo.