Home Fiscalità

Fiscalità

Le domande frequenti riguardo la fiscalità possono essere trovate in una pagina dedicata qui.

DEGIRO agisce da sostituto d'imposta per quanto concerne la FTT (Tobin Tax). Poiché DEGIRO ritiene che il regime dichiarativo sia più efficiente per l'investitore, per permettere alla propria clientela di accedere più facilmente a tale regime, ha affidato ad un affermato studio di commercialisti italiani l'incarico di preparare annualmente per ogni cliente un rendiconto fiscale, contenente un fac-simile della modulistica fiscale già compilata (Modello redditi ex Modello UNICO). In questo modo il cliente non dovrà fare altro che inoltrare tale documentazione al proprio commercialista o CAF di riferimento per la presentazione della propria dichiarazione dei redditi e per pagare le imposte dovute. Tra i vantaggi derivanti da questo regime rispetto a quello amministrato, si pensi alla possibilità di rimandare all'anno successivo il pagamento delle imposte generate, oltre che ad una generale migliore ottimizzazione fiscale con conseguente minore carico fiscale. I costi di tale servizio da parte dello studio di commercialisti è a carico esclusivo di DEGIRO.

Si, è possibile trasferire le minusvalenze realizzate in precedenza con un altro intermediario verso DEGIRO. Le minusvalenze possono essere utilizzate entro 4 anni attraverso la compensazione di plusvalenze. La procedura per il trasferimento  dipende dal regime fiscale dell’intermediario di provenienza:

  • in caso di regime amministrato, bisognerà chiedere all’intermediario il documento di ‘Certificazione delle minusvalenze’, le quali potranno poi compensare eventuali plusvalenze realizzate presso DEGIRO;
  • in caso di regime dichiarativo, sarà sufficiente il calcolo, da parte del cliente, delle minusvalenze realizzate presso l’altro intermediario.

Per maggiori informazioni sulla Certificazione delle minusvalenze e sulle modalità di rilascio, suggeriamo di contattare l’intermediario di provenienza.

Al momento, le imposte sulle transazioni si applicano sull’acquisto di azioni sulle Borse francesi, irlandesi, italiane e inglesi e sulla vendita di azioni greche.

 

L’imposta esiste per le compagnie francesi con una capitalizzazione di mercato superiore ad 1 miliardo di euro e per le compagnie italiane con una capitalizzazione di mercato superiore a 500 milioni di euro.

 

L’imposta di bollo è addebitata per transazioni effettuate sulla borsa inglese, con alcune eccezioni.

 

Una panoramica più dettagliata delle imposte sulle transazioni può essere trovata qui.

Si prega di completare il modulo W8-BEN nel WebTrader per ottenere un’aliquota più bassa sui redditi provenienti da azioni statunitensi.

Nota: Investire comporta rischi. Puoi perdere una parte o tutto l'ammontare del tuo deposito. Ti consigliamo di investire solamente in prodotti finanziari che si adattano alle tue conoscenze ed esperienza.

Nota:
Investire comporta rischi. Puoi perdere una parte o tutto l'ammontare del tuo deposito. Ti consigliamo di investire solamente in prodotti finanziari che si adattano alle tue conoscenze ed esperienza.