Acquistare azioni Netflix

Guarda qui sotto il prezzo delle azioni Netflix, scopri di più su questo titolo o inizia a investire immediatamente.

Prezzo di Netflix

Sei curioso di sapere quale sia il prezzo obiettivo di Netflix secondo gli analisti? Puoi trovare il parere dell'analista e molte altre informazioni su questo titolo, come gli indici finanziari e le valutazioni del rischio ESG, sulla nostra piattaforma di investimento.

 (
Data
Ora

Apri un conto gratuito e investi con quotazioni in tempo reale e notizie sulle azioni.

Calcolatore costi

Costi della transazione

0,00

Costi ad operazione

0,00

Costi di connettività

0,00

Costi di valuta

0,00

Costi DEGIRO

0,00

Costi stimati dello spread bid-ask

0,001

Costi totali

0,00

1. Il costo dello spread bid-ask deriva dalla differenza con cui un prodotto può essere acquistato e venduto. Per stimare questi costi, abbiamo effettuato una selezione all'interno delle varie tipologie di prodotto sulla base di alcuni criteri. Effettuando questa selezione e registrando la diffusione in vari momenti, si è giunti a valori medi. Si tratta di costi impliciti, che non provengono da DEGIRO e non vengono addebitati al vostro conto in quanto tali.

Per una panoramica di tutte le possibilità di investimento e dei costi associati, consulta la nostra pagina delle tariffe.

+/- +/-%
YTD

1D

1W

1M

3M

6M

1Y

3Y

5Y

Nome Ultima quotazione Differenza Valuta

Storia di Netflix

Netflix Inc. è stata fondata nel 1997. A quel tempo, il DVD come successore della videocassetta aveva appena iniziato la sua ascesa. I DVD hanno permesso di guardare i film a casa con una qualità molto più elevata rispetto al passato. I fondatori di Netflix Marc Randolph e Reed Hastings hanno avuto l'idea di inviare i DVD per posta. La prima prova è stata l'invio di un DVD a sé stessi. Arrivato integro, gli imprenditori hanno deciso di portare avanti l'idea.

L'anno successivo hanno lanciato il sito web. Gli utenti potevano ordinare i DVD tramite www.netflix.com, che venivano poi spediti a casa. Nel 1999, il servizio è stato ampliato per includere un modello di abbonamento. A fronte di un canone mensile fisso, gli utenti avevano la possibilità di noleggiare un numero illimitato di DVD. Non era previsto un periodo massimo di prestito o sanzioni per le dichiarazioni tardive. In questo modo, Netflix si è distinta dalla tradizionale videoteca per la sua facilità d'uso.

L'azienda ha aggiunto funzioni come la visualizzazione di suggerimenti basati sulle scelte precedenti e sulle valutazioni degli utenti. Il modello di abbonamento ha contribuito al successo di Netflix, che ha ottenuto un brevetto nel 2003. Nello stesso anno, il numero di utenti è salito a un milione. In seguito, il numero di clienti è cresciuto rapidamente fino a raggiungere i cinque milioni nel 2006.

Lancio del servizio di streaming Netflix

Nel frattempo, l'uso di Internet è aumentato rapidamente. Anche a causa dell'aumento del download illegale di film e serie, la vendita e il noleggio di DVD sono stati messi sotto pressione. Negli Stati Uniti, il mercato dei DVD ha raggiunto il suo apice già nel 2005. Nel 2007 Netflix ha quindi deciso di creare un servizio di streaming on-demand per gli abbonati. Gli abbonati hanno così avuto l'opportunità di guardare un numero illimitato di film e serie online a un prezzo mensile contenuto. Il servizio di consegna dei DVD ha continuato a esistere negli Stati Uniti e ora fa parte dell'offerta di servizi di Netflix.

Il numero di nuovi abbonati ha continuato a crescere costantemente, raggiungendo i 10 milioni nel 2009. A partire dal 2010, Netflix si è gradualmente espansa nei mercati al di fuori degli Stati Uniti. L'azienda ha iniziato a operare in Canada, Sud America e Caraibi e nel 2012 ha attraversato l'Atlantico per approdare nel Regno Unito, in Irlanda e nei Paesi nordici. I Paesi Bassi sono stati introdotti in Netflix nel 2013.

A quel tempo, la società aveva anche iniziato a sviluppare e produrre nuovi film e serie come House of Cards e Orange is the New Black. Si tratta di grandi successi con cui Netflix ha aumentato notevolmente l'appeal dell'abbonamento. L'investimento in grandi quantità di contenuti unici per favorire la crescita degli abbonamenti è ancora il fulcro della sua strategia. Negli ultimi dieci anni la società ha preso in prestito più di 15 miliardi di dollari per effettuare investimenti.

Nel 2017, Netflix ha superato il traguardo dei 100 milioni di utenti. All'epoca, serviva clienti in quasi duecento Paesi. Durante la crisi coronarica, la crescita degli utenti si è accelerata e Netflix ha superato i 200 milioni di utenti nel 2021.

L'IPO di Netflix

Netflix (NFLX) è stata quotata in borsa nel 2003 sul NASDAQ American Stock Exchange a un prezzo di lancio di 15 dollari per azione. In questo modo sono stati raccolti quasi 95 milioni di dollari. L'IPO è avvenuta all'indomani dello scoppio della bolla di Internet. Il sentimento nei confronti della società Internet è stato negativo e il titolo si è dimezzato nei mesi successivi all'IPO. Poi il prezzo ha iniziato a salire e ora l'azienda vale diverse centinaia di volte quello che valeva al momento dell'IPO.

L'azione può essere acquistata anche alla Borsa di Francoforte (NFC). Qui vengono scambiate diverse centinaia di azioni Netflix al giorno. In confronto, il volume di scambi giornaliero della borsa statunitense NASDAQ è di diversi milioni.

Strategia aziendale e futuro

Netflix si trova in un mercato in rapida crescita e sviluppo. Si prevede che il mercato globale continuerà a crescere di decine di punti percentuali all'anno nel prossimo futuro. Per questo motivo, anche la concorrenza non sta ferma. Di recente sono stati aggiunti altri servizi di streaming di grandi dimensioni. Nel 2020, Disney ha lanciato Disney+ e AT&T ha introdotto HBO Max, una variante in streaming di HBO. All'inizio del 2021, Discovery Inc. ha introdotto il servizio di streaming Discovery+.

HBO Max e Discovery+ si fonderanno probabilmente in una nuova società di streaming quotata in borsa nel 2022. L'intenzione è quella di far crescere il numero di utenti fino a 200 o addirittura 300 milioni e di competere con Netflix, tra gli altri. Altri importanti concorrenti sono Amazon Prime Video e Apple TV+.

Netflix non guadagna ancora molto con i servizi di streaming. Soffre soprattutto di grandi perdite all'avvio. Per invogliare i fornitori a sottoscrivere un abbonamento e poi a mantenerlo, è necessario un flusso continuo di film, serie e documentari di alta qualità, che costa miliardi ogni anno. La fusione di Discovery+ e HBO Max, ad esempio, dovrebbe liberare 3 miliardi di dollari all'anno per effettuare questi investimenti.

Netflix è anche completamente concentrata sull'acquisizione del maggior numero possibile di nuovi clienti. L'azienda vuole che i consumatori scelgano Netflix quando sono liberi e non uno dei suoi concorrenti. L'azienda li chiama "momenti di verità vincenti". Per invogliare i consumatori a scegliere Netflix, l'azienda migliora costantemente sia la sua offerta di intrattenimento che la sua tecnologia. Recentemente, Netflix ha iniziato a offrire giochi.

L'azienda continua a fare grandi investimenti. È sorprendente che ciò porti a un flusso di cassa libero negativo, ma non a cifre rosse. Ciò è dovuto al modo in cui Netflix gestisce le spese per la produzione di serie e film. L'azienda li ripartisce su più anni nel conto economico. Di conseguenza, l'azienda è stata redditizia per diversi anni.

Dividendo Netflix

Netflix non ha mai pagato un dividendo e non si aspetta che questo cambi nel prossimo futuro.

Acquistare azioni Netflix

Vuoi investire in Netflix? L'aggiunta di azioni Netflix aiuterebbe a diversificare il tuo portafoglio? Per maggiori informazioni, consultate le nostre tariffe.

Perché investire in Netflix con DEGIRO?

Con la nostra piattaforma facile da usare, ti facilitiamo il compito. Grazie alle nostre commissioni incredibilmente basse, l'impatto dei costi di transazione sul tuo rendimento rimane limitato. Non hai ancora un conto di investimento presso DEGIRO? Quindi apri un conto online, gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo non sono state redatte a scopo di consulenza, né hanno lo scopo di raccomandare investimenti. Investire comporta dei rischi. Potreste perdere (parte del) vostro investimento. Vi consigliamo di investire solo in strumenti finanziari che corrispondono alle vostre conoscenze ed esperienze.

Fonti: Netflix, Nasdaq.com

 (
Data
Ora

Apri un conto gratuito e investi con quotazioni in tempo reale e notizie sulle azioni.

Risultati

Periodo +/- +/-%
1 settimana
1 mese
6 mesi
YTD
1 anno
5 anni

Calcolatore costi

Costi della transazione

0,00

Costi ad operazione

0,00

Costi di connettività

0,00

Costi di valuta

0,00

Costi DEGIRO

0,00

Costi stimati dello spread bid-ask

0,001

Costi totali

0,00

1. Il costo dello spread bid-ask deriva dalla differenza con cui un prodotto può essere acquistato e venduto. Per stimare questi costi, abbiamo effettuato una selezione all'interno delle varie tipologie di prodotto sulla base di alcuni criteri. Effettuando questa selezione e registrando la diffusione in vari momenti, si è giunti a valori medi. Si tratta di costi impliciti, che non provengono da DEGIRO e non vengono addebitati al vostro conto in quanto tali.

Per una panoramica di tutte le possibilità di investimento e dei costi associati, consulta la nostra pagina delle tariffe.

Azioni relative al settore

Nome Ultima quotazione Valuta Differenza
backtotop

Inizia ad investire oggi

Unisciti a più di 2 milioni di clienti che ripongono la loro fiducia in noi.

Apri un conto gratuito ora

Nota: Investire comporta rischi. Puoi perdere una parte o tutto l'ammontare del tuo deposito. Ti consigliamo di investire solamente in prodotti finanziari che si adattano alle tue conoscenze ed esperienza.

Nota:
Investire comporta rischi. Puoi perdere una parte o tutto l'ammontare del tuo deposito. Ti consigliamo di investire solamente in prodotti finanziari che si adattano alle tue conoscenze ed esperienza.