Che cosa sono i futures sulle materie prime e come funzionano?

Un contratto futures sulle materie prime è un tipo di derivato in base al quale gli investitori concludono un accordo per l'acquisto o la vendita di un importo fisso di una materia prima, ad un prezzo e ad una data predeterminati. Le materie prime possono essere generalmente classificate come alimenti, energia e metalli. All'interno di queste categorie, un contratto specificherà la materia prima sottostante, come il petrolio greggio o il mais.

Il prezzo del contratto futures sulle materie prime si basa principalmente sul prezzo spot del sottostante, ma il tempo fino alla consegna, i tassi di interesse e i costi di stoccaggio sono tutti fattori determinanti del prezzo. Acquirenti e venditori nel mercato dei futures hanno convinzioni opposte su come si realizzeranno i prezzi delle materie prime sottostanti. Un acquirente realizzerà un utile lordo se il valore della materia prima sottostante aumenterà alla scadenza dei futures e una perdita lorda se esso diminuirà. Invece, un venditore realizzerà un utile lordo quando il valore del sottostante diminuirà alla scadenza e una perdita lorda se esso aumenterà.

Come funzionano i futures sulle materie prime?

A differenza di altri prodotti finanziari come i titoli, con i futures gli investitori non pagano l'intero importo in contanti in anticipo né posseggono l'attività sottostante. Invece, depositano il margine iniziale per entrare nella posizione dei futures. L'importo del margine richiesto è una percentuale del valore del contratto. Presso DEGIRO, gli investitori troveranno la categoria di rischio di un prodotto accanto al suo nome, che rappresenta la quantità di margine che dovrà essere depositata per sottoscrivere il contratto.

Inoltre, per trovare il valore di un contratto futures sulle materie prime (valore nozionale), devi moltiplicare il prezzo del sottostante per la dimensione del contratto. La dimensione del contratto è il numero consegnabile di unità sottostanti rappresentate in ciascun contratto. Ad esempio, un future di oro può corrispondere a 3,11 Kg (100 once troy d'oro).

SPoiché solo una percentuale del valore del contratto deve essere inizialmente messa a disposizione, i futures sulle materie prime sono strumenti ad elevata leva finanziaria. Ciò significa che movimenti dei prezzi lievi possono avere un grande impatto. Quando il requisito di margine è più elevato, un investitore deve in genere depositare più margine per entrare nella posizione dei futures. Ciò, a sua volta, si traduce in una minore leva finanziaria.

I contratti futures hanno un incremento di prezzo minimo verso il quale un particolare contratto può fluttuare, noto come dimensione dei tick. Ciò è determinato nelle specifiche del contratto fissato dalla borsa. Il valore dei tick, d'altra parte, è l'importo monetario effettivo che viene guadagnato o perso per contratto per spostamento di tick, ed è pari alla dimensione del tick moltiplicato per la dimensione del contratto.

Come e quando sono regolati i futures sulle materie prime?

Una caratteristica esclusiva dei futures è che sono regolati giornalmente. Alla fine di ogni giorno di trading, il prezzo di chiusura di mercato è determinato dalla borsa sulla quale il future viene scambiato. Esso si definisce prezzo giornaliero mark-to-market (MTM) ed è lo stesso per tutti. Ci sono regolamenti giornalieri mark-to-market fino alla scadenza del contratto o fino a quando la posizione è chiusa.

Il regolamento giornaliero in contanti è la differenza tra il prezzo di chiusura di t-1 e t. A seconda del risultato, il conto del titolare del contratto viene addebitato o accreditato. Ad esempio, se al regolamento giornaliero vi è un aumento del valore del contratto, ciò comporterà un credito sul conto del titolare della posizione lunga e un addebito sul conto del titolare della posizione corta.

Con DEGIRO, se un addebito fa diminuire il saldo del conto del titolare della posizione corta al di sotto del margine di mantenimento, lo stesso riceverà una richiesta di margine e dovrà depositare più fondi sul conto. Se l'investitore non risolve il disavanzo prima della scadenza indicata nella richiesta di margine, DEGIRO interverrà e chiuderà le posizioni per conto dell'investitore per coprirlo. Se DEGIRO dovrà intervenire, saranno applicati dei costi aggiuntivi.

Tipicamente, i futures sulle materie prime sono regolati fisicamente alla scadenza. Ciò significa che con una posizione lunga, hai il diritto alla consegna delle materie prime sottostanti. Sebbene sia comune che i futures sulle materie prime siano regolati fisicamente, è anche possibile che siano regolati in contanti. DEGIRO non facilita la consegna fisica dei futures sulle materie prime. Per questo motivo, devi chiudere la tua posizione prima della scadenza. Con una posizione lunga, puoi chiudere la posizione inserendo un ordine opposto per vendere il numero di contratti in cui hai una posizione. Con una posizione corta, inserisci un ordine di acquisto per il numero di contratti per i quali hai una posizione da chiudere.

Dove puoi trovare informazioni su future sulle materie prime?

Poiché i futures sulle materie prime sono contratti standardizzati scambiati su una borsa, le informazioni sul contratto si possono rintracciare sul sito web della borsa. Una delle borse delle materie prime più conosciute è COMEX, una filiale del gruppo CME. Altre borse molto conosciute sono CBOT, NYMEX, Eurex e Euronext Derivatives.

Le specifiche su un future sulle materie prime si trovano sul sito web della borsa rilevante. Le informazioni includeranno le dimensioni del contratto, la materia prima sottostante, la data di scadenza e gli orari di trading. Altre informazioni sulle caratteristiche e sui rischi del prodotto si trovano nel suo Documento di investimento essenziale (Key Investor Document - KID). Sulla piattaforma DEGIRO, gli investitori possono trovare il KID di un prodotto cliccando sul suo nome e quindi selezionando ‘Documenti’.

Investire in futures sulle materie prime con DEGIRO

Presso DEGIRO, è possibile scambiare futures su una serie di mercati dei derivati. Troverai tutti i contratti futures che offriamo quando accedi al tuo account e selezioni futures nella scheda prodotti.

DEGIRO addebita commissioni di connessione, costi di transazione e costi di regolamento per il trading in futures. Queste tariffe si trovano anche sul nostro Tariffario. È possibile che la borsa sulla quale si scambiano i futures addebiti anch'essa delle commissioni. Anche queste tariffe si trovano sul nostro Tariffario.

Quali sono i rischi e i benefici?

Il trading sui mercati dei futures sulle materie prime può risultare in guadagni elevati, ma comporta anche degli alti rischi. Quando investi in futures sulle materie prime, puoi perdere più del tuo investimento iniziale.

Il prezzo delle materie prime sottostanti può scendere al di sotto dello zero. Pertanto, la perdita massima potenziale in una posizione lunga in un future sulle materie prime può superare il valore del contratto ed è, in teoria, illimitata. D'altro canto, poiché il prezzo del sottostante può teoricamente salire senza limiti, la perdita massima potenziale in una posizione corta è illimitata. Ti raccomandiamo di assumere solo obblighi ai quali potrai far fronte con denaro di cui non hai bisogno a breve termine.

Le informazioni contenute in questo articolo non hanno valore di consulenza, né intendono raccomandare alcun investimento. Gli investimenti comportano dei rischi. Potresti perdere il tuo deposito (o una parte di esso). Ti consigliamo di investire solo in prodotti finanziari che rientrano nella tua esperienza e conoscenza.

backtotop

Nota: Investire comporta rischi. Puoi perdere una parte o tutto l'ammontare del tuo deposito. Ti consigliamo di investire solamente in prodotti finanziari che si adattano alle tue conoscenze ed esperienza.

Nota:
Investire comporta rischi. Puoi perdere una parte o tutto l'ammontare del tuo deposito. Ti consigliamo di investire solamente in prodotti finanziari che si adattano alle tue conoscenze ed esperienza.